Rongrin

Oxycontin (ossicodone)


Utilizzo principale Principio attivo Fabbricante
Dolore da moderato a grave Ossicodone cloridrato Napp

Come funziona?

OxyContin compresse a rilascio prolungato contengono il principio attivo ossicodone cloridrato, che è un tipo di medicinale chiamato un antidolorifico oppiaceo. È legato alla morfina.

Analgesici oppioidi lavorano simulando l'azione di sostanze chimiche presenti naturalmente di riduzione del dolore chiamati endorfine. Endorfine sono trovati nel cervello e nel midollo spinale e ridurre il dolore combinandosi con recettori oppioidi.

Ossicodone imita l'azione di endorfine naturali combinandosi con i recettori oppioidi nel cervello e nel midollo spinale. Questo blocca la trasmissione dei segnali di dolore inviati dai nervi al cervello. Pertanto, anche se la causa del dolore può rimanere, meno dolore è effettivamente sentita.

L'ossicodone è usato per alleviare il dolore da moderato a grave, per esempio associata a cancro o gravi lesioni, o dopo l'intervento.

OxyContin compresse a rilascio prolungato sono progettate per rilasciare l'ossicodone lentamente in un periodo di 12 ore per aiutare a fornire livelli ematici del farmaco costanti per tutto il giorno e quindi del dolore prolungato. Le compresse devono essere prese ogni 12 ore. Essi devono essere inghiottite intere e non rotto, frantumate o masticate, in quanto ciò avrebbe danneggiato l'azione di rilascio prolungato.

Che cosa è usato?

  • Alleviare il dolore da moderato a grave in cancro o in seguito a un intervento chirurgico.
  • Alleviare il dolore severo che non è alleviato da analgesici più deboli.

Attenzione!

  • OxyContin compresse devono essere inghiottite intere e non rotto, frantumate o masticate, in quanto ciò potrebbe causare l'intera dose di ossicodone nel tablet per essere rilasciato e assorbito in una sola volta, il che potrebbe essere potenzialmente fatale.
  • Il farmaco può causare sonnolenza. Se colpiti non guidare o utilizzare macchinari. L'alcol deve essere evitato in quanto renderà peggiore qualsiasi sonnolenza.
  • Gli oppioidi come l'ossicodone spesso causano stitichezza. La stitichezza può spesso essere alleviato da mangiare un sacco di fibre, come frutta, verdure a foglia verde e crusca e da bere da sei a otto bicchieri di acqua ogni giorno. Tuttavia, se questo non funziona o non è possibile, può essere necessario un lassativo. Chiedi consiglio al medico se si ottiene stitico durante l'assunzione di questo farmaco.
  • Se il farmaco viene assunto per lunghi periodi di tempo, il corpo può diventare tollerante ad esso e può diventare meno efficace ad alleviare il dolore. Ciò significa che con il tempo, le dosi più elevate possono essere necessari per controllare il dolore. Con l'uso prolungato del corpo può anche diventare dipendente dalla medicina. Come risultato, i sintomi di astinenza possono verificarsi se la medicina è interrotta improvvisamente. Per questo motivo, quando una persona non ha più bisogno il farmaco può essere necessario ridurre gradualmente il trattamento per evitare i sintomi di astinenza.
  • Il farmaco non è concesso in licenza per l'uso nei bambini e adolescenti al di sotto dei 18 anni di età.

Usare con cautela in

  • Persone anziane.
  • Deboli o debilitati.
  • Debolezza muscolare anomala (miastenia grave).
  • Malattia polmonare grave.
  • Bassa pressione del sangue (ipotensione) o basso volume di sangue circolante (ipovolemia).
  • Le persone con una riduzione del flusso di sangue agli organi vitali interni (shock).
  • Da lieve a moderatamente ridotta funzione renale.
  • La malattia renale cronica.
  • Lievemente ridotta funzionalità epatica.
  • Malattia epatica cronica.
  • Malattie dei dotti biliari.
  • Infiammazione del pancreas (pancreatite).
  • Le malattie infiammatorie intestinali come la colite ulcerosa o morbo di Crohn.
  • Allargata prostata (ipertrofia prostatica).
  • Ghiandola tiroide (ipotiroidismo).
  • La mancanza di produzione di ormoni steroidei naturali dalla ghiandola surrenale (insufficienza surrenalica).
  • La storia di convulsioni (convulsioni), ad esempio, l'epilessia.
  • Le persone dipendenti da oppiacei.
  • Storia di droga, alcol o medicinali dipendenza o di abuso.
  • Alcolismo.
  • Grave condizione medica causata da astinenza da alcool (delirium tremens).
  • Le persone con disturbi mentali e comportamentali causati da una sostanza tossica (psicosi tossica).
  • Le persone che hanno da poco subito un intervento chirurgico addominale.

Da non utilizzare in

  • Le persone con respiro lento e superficiale con conseguente basso livello di ossigeno e di elevati livelli di anidride carbonica nel sangue (depressione respiratoria).
  • Le persone con un livello anormalmente elevato di anidride carbonica nel sangue (ipercapnia).
  • La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).
  • Asma cronica.
  • Le persone con un trauma cranico o di aumento della pressione nel cervello (pressione intracranica).
  • Le persone in coma.
  • Le persone con l'inattività di intestino che si ferma materiale che passa attraverso l'intestino (ileo paralitico).
  • Le persone con ritardato svuotamento del contenuto dello stomaco nell'intestino.
  • Cronica stitichezza.
  • Condizioni di emergenza improvvisa che interessa uno o più organi nell'addome (addome acuto, ad esempio appendicite).
  • Allargamento grave del lato destro del cuore causa di alta pressione sanguigna nell'arteria polmonare (cuore polmonare).
  • Da moderati a funzione epatica gravemente ridotta.
  • Gravemente funzione renale ridotta.
  • Malattie del sangue ereditarie chiamati porfirie.
  • Le persone che hanno preso un inibitore della monoamino-ossidasi antidepressivo (MAO) negli ultimi 14 giorni.
  • Gravidanza.
  • L'allattamento al seno.
  • Rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit di Lapp lattasi o malassorbimento di glucosio-galattosio (OxyContin compresse contengono lattosio).
  • Il farmaco non è raccomandato per alleviare il dolore appena prima dell'intervento chirurgico o nelle prime 24 ore dopo l'intervento.

Il farmaco non deve essere utilizzato in caso di allergia a uno o uno qualsiasi dei suoi ingredienti. Informi il medico o il farmacista se si è precedentemente sperimentato tale allergia.
Se si ritiene di aver avuto una reazione allergica, smetta di usare questo medicinale e informi immediatamente il medico o il farmacista.

Gravidanza e allattamento

Alcuni medicinali non deve essere usato durante la gravidanza o l'allattamento. Tuttavia, altri farmaci possono essere usati in modo sicuro durante la gravidanza o l'allattamento al seno fornendo i benefici per la madre superano i rischi per il nascituro. Informare sempre il medico se è incinta o sta pianificando una gravidanza, prima di usare qualsiasi medicinale.

  • Il farmaco non è raccomandato per l'uso durante la gravidanza o il lavoro perché può causare difficoltà nella respirazione del bambino. I bambini nati da madri che stanno avendo un trattamento a lungo termine con questo farmaco possono avere sintomi di astinenza dopo la nascita. Consultare un medico del proprio medico.
  • Significative quantità di questo farmaco possono passare nel latte materno. Non deve essere utilizzato da donne che allattano in quanto potrebbe causare problemi nel lattante respirazione. Consultare un medico del proprio medico.

Avvertenze sull'etichetta

  • Questo farmaco deve essere inghiottito intero, non masticata.
  • Questo farmaco può causare sonnolenza. Se colpiti non guidare o utilizzare macchinari. Evitare di bere alcolici.

Gli effetti collaterali

Farmaci e loro possibili effetti collaterali possono influenzare le singole persone in modi diversi. I seguenti sono alcuni degli effetti indesiderati che sono noti per essere associati con questo farmaco. Solo perché un effetto collaterale è indicato qui non significa che tutte le persone che utilizzano questo farmaco sarà l'esperienza che o qualsiasi effetto collaterale.

Comuni (si verificano in più di 1 persona su 100)

  • Mal di testa.
  • Vertigini.
  • Sonnolenza o sedazione.
  • Disturbi dell'intestino, come costipazione, nausea, vomito, indigestione, dolore addominale o diarrea.
  • Perdita di appetito.
  • Secchezza della bocca.
  • Aumento della sudorazione.
  • Prurito.
  • Rash.
  • Debolezza o perdita di forza (astenia).
  • Brividi.
  • Respiro corto o difficoltà respiratorie.
  • Confusione.
  • Ansia o nervosismo.
  • Sonno di difficoltà (insonnia).
  • Sogni anomali.

Non comuni (si verificano in meno di 1 persona su 100)

  • Sensazione di filatura.
  • Flushing.
  • Bassa pressione del sangue (ipotensione).
  • Un calo della pressione del sangue che si verifica quando si passa da una posizione sdraiata o seduta a posizione seduta o in piedi, che provoca vertigini e stordimento (ipotensione posturale).
  • Sbalzi d'umore o modifiche.
  • Euphoria.
  • Depressione.
  • Agitazione o irrequietezza.
  • Allucinazioni.
  • Sensazione di disorientamento.
  • Perdita di memoria (amnesia).
  • Formicolii o sensazioni insensibile.
  • Rigidità muscolare o flaccidità, spasmi o tremori.
  • Convulsioni.
  • Disturbi del gusto.
  • Delle pupille.
  • Disturbi visivi.
  • Singhiozzo.
  • Difficoltà di deglutizione.
  • Respiro lento e superficiale (depressione respiratoria).
  • Difficoltà di minzione (ritenzione urinaria).
  • Ritenzione di liquidi che causano gonfiore, ad esempio delle caviglie (edema).

Gli effetti indesiderati elencati sopra non può includere tutti gli effetti indesiderati rilevati dal produttore del medicinale.
Per ulteriori informazioni su altri eventuali rischi associati a questo farmaco, si prega di leggere le informazioni fornite con la medicina o consultare il medico o il farmacista.

Come può questo farmaco sugli altri medicinali?

E 'importante informare il medico o il farmacista che i farmaci che sta già assumendo, inclusi quelli comprati senza prescrizione medica e di erbe, prima di iniziare il trattamento con questo medicinale. Allo stesso modo, consultare il medico o il farmacista prima di prendere qualsiasi nuovi farmaci durante l'assunzione di questo, per assicurarsi che la combinazione sia sicura.

Il farmaco non deve essere assunto da persone che stanno assumendo un tipo di medicinale chiamato un inibitore della monoamino ossidasi (MAO, per esempio gli antidepressivi fenelzina, tranilcipromina o isocarboxacid), o che hanno preso uno di questi farmaci negli ultimi 14 giorni.

Ci può essere un aumentato rischio di sonnolenza e sedazione, se il farmaco viene assunto con una delle seguenti (che può anche causare sonnolenza):

  • alcol
  • farmaci antipsicotici, ad esempio, aloperidolo, clorpromazina
  • farmaci antisickness, ad esempio, proclorperazina, prometazina, nabilone
  • barbiturici, ad esempio, fenobarbital, amobarbital
  • benzodiazepine, ad esempio, diazepam, temazepam
  • altri antidolorifici oppioidi, ad esempio morfina, la codeina
  • antistaminici sedativi, per esempio clorfenamina, idrossizina
  • sonniferi, per esempio zopiclone
  • antidepressivi triciclici, come l'amitriptilina.

L'ossicodone può opporsi agli effetti dei seguenti medicinali sull'intestino:

  • domperidone
  • metoclopramide.

Altri farmaci che contengono lo stesso principio attivo

OxyNorm