Rongrin

Dimmi di più su raloxifene

Domanda

Sono stato in terapia ormonale sostitutiva (HRT) per circa 12 anni e sono consapevoli dei pericoli di cancro al seno.

Ho sentito parlare del raloxifene trattamento ormonale.

Questo potrebbe essere una valida alternativa e dove posso trovare qualche informazione a riguardo?

Rispondere

Una volta che la terapia ormonale sostitutiva è fermo, sembra prendere circa cinque anni per il rischio di una donna di cancro al seno per ritornare al normale per la sua età.

Interessante, cancro al seno sviluppato da donne in HRT tende ad essere trovati in precedenza, e di avere una prognosi migliore.

Il raloxifene è un modulatore selettivo del recettore dell'estrogeno (SERM). Questi farmaci sembrano avere un effetto benefico simile sulle ossa e il cuore alla HRT, senza avere alcun effetto negativo sul tessuto mammario.

La differenza principale tra questi farmaci e la terapia ormonale sostitutiva è che SERM non hanno alcun effetto utile su sintomi della menopausa.

Raloxifene non alleviare le vampate di calore, sudorazioni, secchezza vaginale, e altri tipici sintomi della menopausa.

Tu non dici quali sono le vostre ragioni sono per essere in HRT. Se si è su di essa per proteggere il vostro cuore e le ossa, poi raloxifene sarebbe certamente una alternativa che si potrebbe prendere in considerazione.

Se, tuttavia, si rimane in terapia ormonale sostitutiva a causa di continui sintomi della menopausa, raloxifene è improbabile per darvi il sollievo che si richiedono.

Sarebbe una buona idea di parlare con il vostro medico di famiglia sul fatto che nel tuo caso particolare, il raloxifene è probabile che sia di beneficio.