Rongrin

Segni di demenza

Domanda

Sintomi di mia mamma includono;

  • compromissione della memoria a breve termine
  • Non essendo a conoscenza di ciò che giorno è, che ore sono o dove vive.

Lei si confonde quando si veste: né i suoi vestiti sono dentro a fuori o lei li mette in cima al pigiama.

Mia madre ha bisogno di un sacco di incoraggiamento e di lusinghe per fare una doccia, e lei non sembra di essere a conoscenza di igiene personale.

Lei è consapevole che lei trova difficoltà con dressing o ricordare le cose.

Ma lei non vuole andare al suo medico per eventuali test perché si sente non c'è nulla che il medico può fare e si sentirebbe troppo imbarazzante discutere i suoi problemi personali.

Lei è stato prescritto il Prozac dello scorso anno, ma si rifiutò di prenderlo.

Mia madre risponde bene alle persone che sono interessati a lei ed è felice di parlare con la gente. La sua mobilità è buona, ma non può camminare troppo lontano fuori come lei si stanca in fretta.

La sua salute generale è buona a parte graduale perdita della visione. Il suo appetito è eccellente, e le piace il suo cibo e attende i pasti.

Mia madre è consapevole di avere un problema, e lei spesso dire: 'cosa c'è di sbagliato con me, non riesco a capire, ho usato per fare questo e questo senza alcun problema, e ora sono inutili'.

Che cosa potrebbe ritardare un ulteriore deterioramento senza influenzare la sua buona salute generale?

Come descriverebbe la sua condizione?

E come dovremmo fare con esso?

Se lei è ovviamente confuso fino dovremmo correggerla o semplicemente d'accordo con lei per evitare di turbare la sua?

Rispondere

Tutto il problema di confusione e di memoria sono segni di demenza.

A 86 anni di età è più probabile che sia la demenza vascolare che è causato dai vasi sanguigni al cervello diventa meno efficiente, ed a causa di questa piccola parte del cervello muoiono o non funzionano come dovrebbero.

Altri problemi possono essere alla base di questi sintomi - ipotiroidismo, diabete e attacchi ischemici transitori per citarne tre.

Eventuali indagini sarebbero volte a verifica di tali problemi potenzialmente trattabili.

Questo è il vantaggio, potenzialmente, di ricerca - se salta fuori qualcosa che può essere trattata poi la confusione sarà inferiore.

L'onestà è meglio credo. Per cercare di non sconvolgere di solito non è una buona idea. In questo modo non si desidera attivare alcuna possibilità di imparare, di adattarsi o di far fronte.

Mi piacerebbe prendere l'approccio di esprimere onestamente preoccupazione per le sue confusioni e la sua angoscia e di come potrebbe essere che ci sia qualcosa di curabile che potrebbe contribuire a ridurre - forse allora lei accetta di essere aiutato.